Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi

tra l’oratoria inane delle foglie

3 commenti

Percorro il bosco
per il tempo d’un pianto
che non abbia a indebitarsi
con orecchie umane.
E se chiamo mio padre
è perché nel bosco c’è il suo odore
e il nome non disturberà
l’oratoria inane delle foglie.
Poi un capriolo taglia il sentiero
e la sorpresa mozza il pianto.
Il bosco ha dunque pietà di me.
Ha ascoltato la preghiera di mio padre:
“Leniscilo il dolore a questa figlia
regalale un miracolo animato”.

Laura Liberale

Image


foto masao yamamoto

Annunci

Autore: momix

faticosamente ripulita dai dogmi

3 thoughts on “tra l’oratoria inane delle foglie

  1. è bellissima.. e la leggo in un momento in cui penso a mio padre…
    grazie 🙂

    Mi piace

  2. mi ha profondamente commossa

    Mi piace

    • sono parole incredibili, una poesia che mi ha colpita e commossa tempo fa e che ho atteso tanto a pubblicare perché non mi piace mettere il dito nelle piaghe altrui…
      trovo però un grande sollievo in queste parole ad un dolore che non è comparabile a nient’altro e viene dalla natura, da ciò che continua a viverci attorno.
      grazie a te per la condivisione di un così delicato pensiero. 🙂

      momi

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...