Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


4 commenti

***

solo un pugno di minuti di vita ci ha incrociati,
ero paralizzata dalla tua grandezza
e hai chiesto il mio nome e mi hai sorriso
e mi hai sciolto l’ansia col sussurro della tua voce
ti ho servito da bere (frugo nei ricordi),
di nuovo un sorriso
e, un po’ malinconico, m’hai regalato un tuo momento triste
senza cantarlo, senza chitarra, con un braccio posato sul bancone, così:
da essere umano ad essere umano.
e mi sono sentita grande anch’io che grande non ero.
grazie Pino!

m.

eventi__pino_daniele_grigio-_sito__1860__.2