Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi

un trillo

Lascia un commento

​Non è che un primo augurio

il nome che t’ho dato.

Comincia in un sussurro

poi apre un trillo

e canta un’ asserzione.

Se vuoi, ricorda un mantra

ed è infatti da est

che viaggia il suo significato.

Così, mia cascatella

di spanderti impetuosa ecco l’augurio

di trasformare ciò su cui ti getti

d’arrotondare con la schiuma spigoli e spuntoni.

Di ritirarti in ogni anfratto

senza temere di sparire.

D’evaporare con mitezza

certa delle correnti che t’alimenteranno.

Di lasciar sempre al tuo passaggio

un’inconfondibile orma di verde.

Il ricordo di una sete.

Un vapore.


Laura Liberale

Musica kula shaker – hush

Annunci

Autore: momix

faticosamente ripulita dai dogmi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...