Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


8 commenti

fino alla mania

Il pugno stretto intorno al mio cuore
si allenta un poco, e io respiro ansioso
luce; ma già preme
di nuovo. Quando mai non ho amato
la pena d’amore? Ma questa si è spinta

oltre l’amore fino alla mania. Questa
ha la fronte stretta del demente, questa
si aggrappa alla cornice della non-ragione, prima
di sprofondare urlando nell’abisso.

Tieni duro allora, cuore. Così almeno vivi.

Derek Walcott – il pugno

musica Ane Brun – to let myself go

Shinji Nakabori

Shinji Nakabori

 


5 commenti

anch’io voglio farvi gli auguri!!!

il mio augurio è sincerità

fino all’attimo prima che ferisca

il mio augurio è epifania

fino al gradino sotto la consapevolezza

il mio augurio è serenità

fin sulla soglia dell’indifferenza

il mio augurio è un altro anno

in un’attenta attesa di felicità

momi

musica Ane brun – to let myself go

ulrike bolenz

ulrike bolenz


2 commenti

far away

Quando risposi che venivo “da molto lontano”,
il poliziotto al posto di blocco mi domandò con tono brusco,
“E dove sarebbe, questo posto?”
Aveva compreso a malapena le mie parole e pensò
si trattasse di qualche posto al nord del Paese.

E tra il punto in cui ho vissuto e quello
da cui sono partito, c’è una distanza ancora da colmare
–  luce stellare che viene da lontano, in viaggio
da anni luce – e anni luce lontana dall’arrivo.

 

Séamus Heaney da Rotta di volo, 5

traduzione Erminia Passannanti

 

musica Ane Brun – these days

255N08886_6BJP8

                                                                          willie zielke


Lascia un commento

cambiare prospettiva

Distacco, rinuncia, ascesi –
questo sarebbe già volare troppo alto.

Impressionante come di tutto si può fare a meno.
Non prender nota delle offerte speciali,

puro piacere! Non emergere da nessuna parte,
tralasciare il più –

Acquisto di conoscenza tramite gesti di rifiuto.
Solo chi non vede tante cose

può vedere qualcosa.
L’Io: una forma cava,

definita da ciò che tralascia.
Quel che si può tenere stretto,

quel che ci tiene stretti
è il meno.

 

 

 

Hans Magnus Enzensberger – “Programma di minima”

 

 

musica Ane Brun – Big in japan

 

 

Immagine

 

 

Maurits Cornelius Escher – Relativity (dettaglio)


10 commenti

e voi presenze

Siete tutti qui _vi sento_
mi raccogliete come sono, piccola
con una luce dentro che mi spia
però mi suona anche
e voi presenze
che di bellezza m’avvolgete
e non lo merito:
so che la trasparenza mostra segni
del mio appassito malamore
i punti da discutere son tanti _sono umana_
e ricuso ogni maschera divina
ogni orpello votivo
son sposa di nessuno
solo figlia
fiorita fuori tempo
germoglio d’universo
in moti rivoluzionari, pianeta appena nato
d’una costellazione sconosciuta
e non rivendico posti da prediletta
ovunque mi spargiate
con la vostra sete di me
lo so
oscuramente ma lo so
che sarò finalmente libera
quando m’incatenerete al vostro abbraccio
quando m’accorgerò ch’è già per sempre.

 

 

Cristina Bove – Ed è quasi respiro

 

 

musica Ane Brun – to let myself go

Immagine


Dipinto Pier Toffoletti