Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


6 commenti

…o anche solo la sedia

Desidero una fotografia
come questa – vede? – come questa
in cui per sempre me la rida
come un vestito d’eterna festa.

Siccome ho la fronte buia
versi luce sulla mia testa.
Lasci questa ruga che mi presta
una certa aria di saggezza.

Non metta fondali di foresta
né di fantasia arbitraria.

No… in questo spazio che ancora resta
ponga una sedia solitaria.

Cecília Meireles

musicaThe Stranglers – Nice ‘N’ Sleazy

josef sudek

josef sudek

Annunci


Lascia un commento

più facile

E più facile appoggiare l’orecchio alle nuvole
e udire passare le stelle
che attaccarlo alla terra e raggiungere il rumore dei tuoi passi.

Ed è più facile, anche, affacciare lo sguardo sull’oceano
e assistere, là sul fondo, alla nascita muta delle forme,
che desiderare che tu appaia, creando con il tuo semplice gesto
il segno di una eterna speranza.

Non mi interessano più le stelle, né le forme del mare,
né tu.
Ho srotolato dall’interno del tempo la mia canzone:
non ho invidia delle cicale: anch’io morirò per il cantare.

 

Cecília Meireles

 

 

Musica Freddy mercury & monserrat caballé

 

Immagine

 

Artista Omar Galliani