Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


Lascia un commento

…e poi le stelle

mi è caduta una stella sulla pancia…

(cit. mio figlio) 

 

Nell’apparire come di cristallo
intermittenza di perseidi _si veglia
custodi delle impronte luminose
nel desiderio che ci sia gentile
il mondo.
In procinto di andare
quale respiro e suono del divino
sperare che si cada come stelle
noi faville
che dentro un corpo opaco
traversiamo la notte
sogni d’eternità bagagli a mano
_l’ignoto dentro e fuori_
ed il pensiero
prova provata d’esistenza ma
d’infiniti ritorni
ridotti all’essenziale
svegliarci all’improvviso
in una scintillanza d’universo

cristina bove

musica cocteau twins – lazy calm

0e0ba642b20c7ab2fc5585ffac562572

masao yamamoto


2 commenti

urgentemente

È urgente l’amore.
È urgente una barca in mare.
È urgente distruggere certe parole,
odio, solitudine e crudeltà,
alcuni lamenti,
molte spade.
È urgente inventare allegria,
moltiplicare i baci, i campi,
è urgente scoprire rose e fiumi
e mattini chiari.
Cade il silenzio sulle spalle e la luce
impura, fino a dolere.
È urgente l’amore, è urgente
rimanere.


Eugénio de Andrade – “urgentemente”

musica Cocteau Twins – Sea, Swallow Me


Lascia un commento

da sempre privata

Sempre ho sentito una perdita di qualche cosa –
La prima volta che posso ricordare
ero stata privata – non sapevo di cosa
Troppo piccola perché qualcuno sospettasse

che una in lutto vagava tra i bambini
ciò nonostante me ne andavo in giro
come chi rimpiange un dominio
di cui ero il solo principe in esilio –

Più grande, oggi, una sessione più saggia,
e anche più stanca, com’è la saggezza
mi scopro ancora a cercare di nascosto
i miei inadempienti palazzi –

e un sospetto, come un dito
mi sfiora la fronte ogni tanto
che io stia cercando al contrario
la sede del regno dei cieli –

 

Emily Dickinson tradotta da Silvia Bre (959)

musica Cocteau Twins – Oomingmak

Image

Disegno Marco Mazzoni “Velvet Vulture” 2013,
colored pencils on paper, cm 46×46


3 commenti

torpide le fronti

Quando vedo animi senza orgoglio,
senza collera e passione,
senza nulla che li spinga a piacere;
quando tra gli uomini distratti o pensierosi
nessuno che si ponga sotto il segno del fuoco:
quando osservo torpide le fronti, l’anima nuda,
la promessa d’amore debolmente mantenuta,
l’assenza d’universo nella voce e gli occhi,
voi ai quali ho regalato fino alle stelle il mondo
è una fortuna che mi abbiate conosciuta!

Anna Elisabeth de Noailles

http://youtu.be/QmZfR6dEXhM

Musica Cocteau Twins – Lazy Calm

Immagine

Artista Irena Chrul


2 commenti

qualcosa manca

Immagine

masao yamamoto

Proprio ho sperato che volasse via,
E non cantasse sempre davanti a casa mia;

Gli ho battuto le mani dal limitare
Quando non l’ho potuto più sopportare.

Mio in parte il torto dev’essere stato.
L’uccelletto non era stonato.

E qualcosa non va, qualcosa manca
In chi vuol far tacere uno che canta.

Robert Frost

Musica Cocteau Twins “Lazy Calm”