Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


6 commenti

dati alla luce

questa è la sera dove il buio
non mi inghiotte, perché è fuori
– non più dentro –

questa la sera per viaggiare nel tempo
non il mio, perché è antenato
– non più qui –

questo è il nero per distinguer le stelle
non le nuove, perché già c’erano
– non più nascoste –

questo il nero per veder le strade
non le mie, perché disegnate per tutti
– non più cercate –

non più corpo, né materia
non lontano, né vicino
niente gioia, né tristezza

sicura d’essere sulla strada buona
procedo
sarò anch’io stella nel tempo

 

mmp – ‘siamo già luce’

musica Lamb – wise enough

 

amy-friend-dare-alla-luce-Dec.111916-compressor

amy friend


Lascia un commento

puri di cuore: avanti!

Col tuo passo sicuro e tranquillo
penetri per i neri corridoi
fino alla cella dove sono rinchiusa,
ed esclami gioioso: «Dov’è l’oscurità
di cui tanto piangevi? Sei tutta illuminata».

Tu non sai che la luce che vedi
è quella che tu irraggi, essendo puro di cuore
e quando la tua visita è finita
essa ti segue, io resto
di nuovo spenta!

Margherita Guidacci

 

musica Thievery Corporation – the temple of I & I (2017)

5mp80x100_linguaggio_dei_corpi_yin_pier_toffoletti

pier toffoletti