Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


Lascia un commento

avanti a zigzag

la vita è breve...avanziamo zigzagando
cit.

E leggi che durare possono
le cose che non hanno vita,
e tu muori,

e questi versi, che altri un giorno
leggeranno, durano più di te,
e tu non duri,
e li hai fatti

e in queste stanze
dove tante ore hai
dormito, altri
ci dormiranno: e così poco
è la vita,

che un verso, un muro, un letto
sono più lunghi di te,

erano prima, e sono dopo
di te.

 

Giancarlo Pontiggia

 

musica Mazzy Star – cry, cry

f62040b1484fec7305c380fed35e826c

alex kanevsky


5 commenti

un frammento di distorsione

A volte è solamente il discorso che fai a notte
il tuo parlare senza dialetto
mentre sogni.
E chiedi aiuto come non fossi lì vicino.

 

Massimo Botturi da ”Percentuale di distorsione trascurabile”

Musica Mazzy Star – Take Everything

 Lilliana Comes “Luna Rosa” olio su tela

Lilliana Comes
“Luna Rosa”
olio su tela


5 commenti

acqua.

Scricchiola la prateria.
Dalle sue crepe la terra reclama
l’acquazzone. Un affanno riarso spacca
l’aria. Brama l’orizzonte
murato dalla sete. Uno sbuffo picchia sulla testa
del fumante erbaio. Crepita il seminato.

Gli dei se ne stanno
ben oltre le preghiere.
(Qualcuno
scriva
dica
canti)

Sulla gola riarsa
l’acqua si riversi
percorra il fiume del sogno
la cavità sabbiosa dell’insonnia
e dissecchi* la spugna del silenzio.

Sfoci la corrente di segni e suoni
nel delta finale delle domande.
Un solo alveo per due sbocchi:

quello dell’onda che forse risponde
quello della roccia che senz’altro tace.

All’alba rumor d’acqua trabocchi dalla crepa.

Jorge Arbeleche ‘a secco’

traduzione di Alessio Brandolini e Martha Canfield

*ndr avrei tradotto con ‘impregni’

musica Mazzy Star – five string serenade

mario giacomelli

mario giacomelli