Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


8 commenti

fino alla mania

Il pugno stretto intorno al mio cuore
si allenta un poco, e io respiro ansioso
luce; ma già preme
di nuovo. Quando mai non ho amato
la pena d’amore? Ma questa si è spinta

oltre l’amore fino alla mania. Questa
ha la fronte stretta del demente, questa
si aggrappa alla cornice della non-ragione, prima
di sprofondare urlando nell’abisso.

Tieni duro allora, cuore. Così almeno vivi.

Derek Walcott – il pugno

musica Ane Brun – to let myself go

Shinji Nakabori

Shinji Nakabori

 


5 commenti >

Ho chiuso gli occhi, sembrava un istante, 
in un sonno che non è neppure bastato a riposare le gambe, 
così breve da non dar tempo al vortice dei miei pensieri diurni di quietarsi, di adagiarsi. 
Così lieve che a fatica lo distinguo dalla veglia.
Ma non ho alcun ricordo se non del tepore del primo sole di stagione che scaldava le parole che uscivano dalla tua bocca. 
Non ho nessuna idea del tempo trascorso, non c’è traccia di te qui attorno.                                                                                           Un’eco lontana della tua voce che non basta a capire dove sei, o a disegnarti il volto. Sei foto ferma ora.

E guardandomi attorno mi arrendo al tempo trascorso,
qui, dove le scarpe fanno rumore quando cammini.
Qui, dove l’aria che entra dalla finestra è fastidiosa,
dove le lame quando tagliano fanno male.
Qui dove tu manchi da tanto tempo.

mmp

musica neneh cherry – 7 seconds

Immagine

shinji nakabori