Parole nel Secchio

Attinte dal fondo degli animi


3 commenti

bamboozled

Insegnami a tacere.
Da anni provo a radunare il mondo
in un pugno di parole
a raccoglierlo come fosse la pelle
di un vecchio animale.

Franco Arminio

Musica the young gods _ skinflowers

Bamboozled © mmp

Annunci


3 commenti

con gentilezza

Se vieni verso me,

sono oltre l’Oblio.

Oltre l’Oblio è un luogo

Dove i soffioni corrono lungo le vene dell’aria

Portando notizie di un lontano cespuglio in fiore,

Le sabbie portano le impronte di delicati cavalieri

Che salgono le colline di papaveri

Oltre l’Oblio l’ombrello dei desideri è sempre aperto

Non appena la sete si manifesta alla radice della foglia,

La pioggia intona canzoni di freschezza.

Ognuno è solo, qui.

Dove un’ombra di olmo segue il flusso dell’eternità.

Se vieni verso me,

Avvicinati con gentilezza, delicatamente, per non infrangere la fragile porcellana ch’è la mia solitudine.

Sohrab Sepehri

(traduzione mmp dalla versione di Ismail Salami)

Musica Leonard Cohen – dance me to the end of love

Dr. Dain Tasker, 1938


1 Commento

Domanda da porsi senza tregua: per dove e come restituire agli uomini la notte del sogno? E per sviare l’orrore che li visita: col soccorso di quale materia soprannaturale, di quale futuro millenario d’amore?

Non dare all’uccello più ali di quante ne regga. Per sua disgrazia ci eguaglierebbe.

René Char, da “Avversioni” trad. V. Sereni in Ritorno Sopramonte, Mondadori, 1974.

Tratto dal diario di Marco D. Conti Poesie per colazione – 1033

musica this mortal coil – song to the sirens

marco mazzoni